#Best Practice
> Panoramica

„Realizza i componenti più velocemente“

Prometall: Contatti elettrici per la comunicazione automobilistica

Alcuni componenti possono essere prodotti con una qualità particolarmente elevata, in modo rapido e conveniente solo con l'aiuto della tecnologia Bihler: prometall Fertigungstechnik GmbH di Rieden am Forggensee lo sa da molto tempo! L'utilizzo della tecnologia Bihler è stato cruciale anche in un nuovo ordine per la produzione di connettori di contatto per l'industria automobilistica, sotto forma di una nuova servo-trancia-piegatrice GRM-NC in combinazione con il sistema radiale e progressivo LEANTOOL.

Alla prometall Fertigungstechnik GmbH di Rieden am Forggensee succedono molte cose. Da fresatrici e torni ai sistemi di elettroerosione a filo e a tuffo, alle tranciatrici automatiche, alle tranciatrici e piegatrici automatiche Bihler con tecnologia di saldatura e una macchina combinata tranciatrice/laser, praticamente tutti gli impianti del modernissimo parco macchine prometall sono in uso. Forniscono cerniere e guide per cassetti per l'industria del mobile, nonché contatti per l'industria elettronica e utensili per la cucina. “Le cose stanno andando molto bene e siamo molto soddisfatti della situazione attuale degli ordini”, riferisce Andreas Hofer, socio amministratore di prometall Fertigungstechnik GmbH. “Uno dei segreti del nostro successo è che abbiamo un posizionamento molto ampio, pianifichiamo e agiamo con lungimiranza, rispettiamo sempre le scadenze e, allo stesso tempo, soddisfiamo i più alti standard qualitativi”. La tecnologia della Otto Bihler Maschinenfabrik ha sempre dato un contributo significativo alla prometall. Dopo tutto, Andreas Hofer ha iniziato il suo apprendistato alla Bihler di Halblech esattamente 50 anni fa, ancora per Otto Bihler. E quando Andreas Hofer ha fondato la sua prima azienda nel 1987, la prometall Werkzeugbau GmbH, come ditta di lavorazione per conto terzi, tre anni dopo la prima produzione in serie di pezzi tranciati e piegati è stata realizzata naturalmente anche su una macchina Bihler. “Già allora c'erano componenti che potevano essere prodotti solo con sistemi Bihler, perché solo questi potevano fornire alte velocità di produzione con una qualità precisa al centesimo di millimetro”, chiarisce Andreas Hofer.

Da sinistra: Andreas Hofer sen., Andreas Hofer jun. e Michael Hofer

Decisione chiara

La tecnologia della Otto Bihler Maschinenfabrik era quindi già allora una garanzia di successo nell'acquisizione degli ordini, e lo è anche oggi. “All'inizio dell'anno, abbiamo ricevuto un nuovo ordine per la produzione di contatti elettrici per la comunicazione automobilistica”, riferisce Andreas Hofer. “Ci siamo aggiudicati il contratto tra diversi candidati perché era chiaro che avremmo utilizzato la tecnologia Bihler per la produzione di componenti, garantendo così la massima qualità”. Tuttavia, era altrettanto chiaro che prometall avrebbe dovuto prima investire in una servo-trancia-piegatrice GRM-NC e nel sistema di lavorazione radiale e progressiva LEANTOOL. Andreas Hofer non aveva dubbi rispetto a questa decisione: “Solo chi utilizza e padroneggia la tecnologia più moderna ha delle chance sul mercato e può mantenere la sua posizione nel futuro”, è la convinzione del fondatore dell'azienda, in cui ora lavorano anche i suoi due figli Michael e Andreas. Michael Hofer è responsabile della progettazione di nuovi utensili, suo fratello Andreas dirige il reparto di design di prometall.

Solo chi utilizza e padroneggia la tecnologia più recente ha delle possibilità sul mercato e può mantenere la sua posizione nel futuro, secondo il fondatore dell'azienda Andreas Hofer.

Tecnologia perfetta

Il fattore decisivo per l'investimento nella GRM-NC Bihler e nel sistema LEANTOOL non è stato solo la qualità richiesta, ma anche il fatto che il contatto poteva essere realizzato alla velocità di produzione desiderata solo con l'aiuto della tecnologia Bihler. Dopo tutto, il gruppo accoppiato estremamente complesso richiede un sacco di passaggi impegnativi, tra i quali la lavorazione di una boccola interna nella parte galvanizzata e rivestita di metalli preziosi, così come l'inserimento senza gioco di una molla interna arrotolata, che viene precedentemente tranciata e piegata da una striscia di rame spessa un decimo di millimetro. La produzione include inoltre l'alimentazione di un perno di plastica come protezione del contatto, naturalmente il tutto privo di olio e grasso. “La tecnologia è semplicemente perfetta per questa applicazione”, sottolinea Andreas Hofer.

Vantaggi concreti

Come sempre, prometall ha realizzato internamente anche la costruzione e gli utensili per il nuovo contatto per automobili, questa volta, però, sulla base del concept LEANTOOL per la produzione a lavorazione radiale e progressiva. I relativi vantaggi sono diventati rapidamente evidenti nella pratica, anche indipendentemente dalla nuova produzione di contatti: “Il sistema modulare LEANTOOL, in combinazione con la GRM-NC, offre la possibilità di fornire pezzi campione e piccole serie in modo particolarmente economico e con la massima qualità, riducendo al contempo al minimo i tempi di lavorazione degli utensili”, afferma Michael Hofer. “In particolare, ci permette di risparmiare il 30 per cento sui costi degli utensili, mentre produciamo l'utensile con una velocità ridotta di circa un terzo rispetto a prima. E nella produzione, i tempi di allestimento si riducono di circa la metà fino a una media di due - sei ore, a seconda dell'utensile”, conferma Andreas Hofer junior.

Consegna puntuale

Questo risparmio di tempo, oltre all'alta qualità dei componenti e ai costi ridotti, è uno degli altri segreti del successo di prometall, che ha già due GRM-NC in funzione. “Con Bihler, siamo semplicemente più veloci ed economici con certi componenti”, riassume il fondatore dell'azienda Andreas Hofer. Così, prometall è stata anche in grado di rispettare il tempo di consegna estremamente breve di quattro mesi per i contatti automobilistici. Nel frattempo, è stato possibile produrre altri utensili LEANTOOL in modo altrettanto rapido, compresi otto pezzi solo per le varianti del nuovo connettore.

La giusta via

È chiaro che l'implementazione del sistema LEANTOOL è stata altrettanto rapida. “Ci sono volute dodici settimane dal lancio di LEANTOOL alla produzione del primo pezzo”, riferisce Andreas Hofer. “È da notare che più a lungo usiamo il sistema, più siamo in grado di sfruttarne il potenziale”. L'utilizzo della GRM-NC e del sistema LEANTOOL a lavorazione radiale e progressiva ha anche un effetto positivo sulla forza lavoro e la nuova tecnologia viene accolta in modo molto favorevole, soprattutto dai dipendenti più giovani. Tutto sommato, il nuovo capitolo della storia dell'azienda, che prometall ha inaugurato con la GRM-NC e il sistema LEANTOOL, è un successo totale: “Siamo stati in grado di assicurarci nuovi ordini e continuare a plasmare con successo il nostro futuro”, è la chiara conclusione di Andreas Hofer. “Con la nuova tecnologia Bihler, siamo assolutamente sulla strada giusta.”

La prometall Fertigungstechnik GmbH è stata fondata nel 1987 da Andreas Hofer come prometall Werkzeugbau GmbH. Nel 2008 è stata fondata la prometall Fertigungstechnik GmbH. Il core business dell'azienda a conduzione familiare con 100 dipendenti è costituito dalla tranciatura, dalla formatura e dalla piegatura, nell’ambito delle quali prometall si occupa di tutte le attività, dalla produzione di prototipi alla costruzione di utensili e al montaggio di gruppi, passando per la realizzazione di campioni e la progettazione. I componenti sono utilizzati da clienti nell'industria del mobile, nell'industria automobilistica, nell'industria elettronica, nella tecnologia solare, nell'industria delle costruzioni e nel settore domestico.

www.prometall-fertigungstechnik.de

#B.INSIDE

> altro
<
>